Archivio per aprile, 2008

Non basta….

Pubblicato: 29 aprile 2008 in poesie

Non basta….

Alza la testa…

Muovi gli occhi,

e chiediti, cosa vuoi…

domandati se quello che sei diventato,

può in qualche modo piacerti..

o se il passato è troppo pesante..

se un soffio di vento può bastare a cancellare i ricordi,

o se continui a lavarli, a pulirli con le lacrime…

se basta voltare pagina,

anzi se basta dire “volto pagina!”,

o se devi ricominciare il libro da capo…

se basta voler migliorare per farlo veramente..

o se è solo l’inizio, l’inizio di una cosa che non comincerà mai,

domandati se basta… essere te stesso… ma senza cambiare…

Un’altra pagina…

Pubblicato: 26 aprile 2008 in poesie

Un’altra pagina…

Ogni giorno che ci svegliamo,

è come se diventassimo scrittori,

è la nostra vita che raccontiamo,

come se no fossimo gli attori,

il nostro libro è molto avvincente,

pieno di pagine emozionanti,

per scriverlo non bisogna fare niente,

solo vivere chi hai davanti,

per scrivere anche sono un’altra pagina,

per portare avanti la nostra storia,

quando avviene quello che non si immagina,

quando si cerca disperatamente la gloria,

scrivere ogni giorno fino alla quarta copertina,

spero che per quel giorno avrò scritto ogni capitolo,

e che il mio libro diventerà un best seller,

e di essere finalmente libero…

Effimero….

Pubblicato: 23 aprile 2008 in poesie

Effimero….

Un soffio di vento…

È già finito…

È stato molto veloce,

una sensazione fugace,

un po’ di foglie che volano,

un suono cupo che va ad libitum,

è stato effimero…

come a volte mi sento io …

come passare sulle cose troppo in fretta,

senza darmi troppa retta,

devo pensare di più alle cose,

farle più lentamente,

non di dico di dover rimanere in mille pose,

ma devo avere calma o non mi rimarrà niente,

ed è quello che proverò e che riuscirò a fare,

perché c’è una cosa che non voglio assolutamente perdere.

Quello che posso…

Pubblicato: 23 aprile 2008 in poesie

Quello che posso…

Dopo aver fatto l’ennesimo passo,

mi accorgo di essere più pesante di un masso.

Magari non riesco a esprimere bene le mie idee,

ed ogni volta mi nascondo con mille livree,

cambiare pelle come fossi un camaleonte,

o attraversare il mare dell’inferno come Caronte,

O semplicemente fare quello che posso,

ed essere “solamente” me stesso,

guardare le cose sotto il mio punto di vista,

o fare quasi sempre la cosa giusta,

seguire sempre quello che ho dentro,

ed esternare quello che sento,

perché non posso fare a meno di essere sincero,

e di vivere la vita per intero…

Dietro di noi…

Pubblicato: 21 aprile 2008 in poesie

Dietro di noi…

Guardando alle spalle con le lacrime agli occhi,

ricordando il passato un po’ alla volta,

riflettendoci dentro mille specchi,

aspettando con ansia la svolta,

poi fermarsi.

Aspettare.

E sentire l’onda che arriva,

cavalcarla,

e non guardare mai più dietro di noi,

non lamentarsi nonostante il senno di poi,

perché adesso è tutto chiaro,

le prove , le lacrime la sofferenza,

il mio mondo non sarà mai più scuro,

ho capito della vita l’essenza,

il mio mondo adesso è molto più denso,

è arrivato quello che volevo da troppo tempo,

adesso finalmente tutto ha un senso,

e mi sento il fuoco dentro.

Grazie di esserci…..

che dire….?

Pubblicato: 21 aprile 2008 in 1

…. che finalmente dopo 4 mesi mi è tornato il sorriso… vorreste sapere il motivo…? vi piacerebbe eh… no il fatto è ke ogni volta che vi ho detto che andava un pò meglio me la sono tirata da solo quindi preferisco non entrare nei particolari…speriamo solo ke la vita come penso di meritare ricominci a sorridermi..

ciao belli fate i bravi…

Parole

Pubblicato: 21 aprile 2008 in poesie

Parole

Parole come “ti amo” o “ti voglio bene”,

hanno in effetti un gran valore,

e ripeterle spesso non le sminuisce,

è solo che io voglio farti capire quello che provo,

e non voglio che esca dalla tua memoria,

e che questo viaggio non posso farlo da solo,

e non posso neanche pensare che tu vada via,

voglio che le nostre parole suonino insieme come una musica,

voglio farti capire che tu per me sei molto più che unica,

vorrei che il nostro percorso fosse lo stesso,

perché se ascolto le tue parole e la tua voce ,

non mi sento mai perso,

non ti vorrei sembrare troppo veloce,

ma dico sempre quello che penso…