Archivio per settembre, 2008

Quello che mi manca…

Pubblicato: 30 settembre 2008 in poesie

Quello che mi manca…

Non lo so,

forse riuscire a capire,

sia me che gli altri,

mi manca il passato,

ma mi piace il presente,

ma forse prima c’era un futuro,

adesso solo un dubbio,

forse mi manca proprio un dubbio,

preferisco un bel forse a un sicuro fallimento,

come tutti del resto,

ma a volte volto le spalle anche alla sicurezza,

perché è piatta e inseguo il dubbio,

anche se dovessi camminare su una lama affilatissima,

a piedi nudi,

ma che mi porti via,

via da quello che mi manca,

forse per ritornarci di nuovo,

ma con la consapevolezza,

di aver provato a fuggire…

Annunci

Le pagine del calendario…

Pubblicato: 30 settembre 2008 in poesie

Le pagine del calendario…

Il tempo non scorre per tutti nello stesso modo,

alcuni lo calcolano in secondi,

dato che vivono solo una mattina,

la loro vita in poche ore,

breve e intensa,

da un fiore all’altro,

da un secondo all’atro,

come sei il tempo si dilatasse,

poi c’è che conta i mesi,

aspettando il prossimo, sperando che vada meglio,

dovendo capire gli altri,

ma non essendo capiti,

strappando le pagine del calendario,

sperando che il mese dopo andrà meglio,

strappando un po’ di tempo che non c’è più…

Polvere…

Pubblicato: 29 settembre 2008 in poesie

Polvere…

Vola leggera,

fa tossire,

magari anche con violenza,

come fossimo ubriacati dalla polvere,

con le lacrime agli occhi,

per i troppi starnuti,

per poi sentirci un po’ come la polvere,

sporchi,

leggeri,

eterei,

volatili,

che fanno viaggi infiniti,

con un soffio di vento come unico motore,

con l’azzurro negli occhi come unico colore,

fino alla fine di tutto,

quando saremo solo una manciata di cellule essiccate,

ma a quel punto non ci interesserà più nulla,

perché saremo ancora più leggeri della polvere…

Lacrime…

Pubblicato: 26 settembre 2008 in poesie

Lacrime…

Scorrono come il ghiaccio che si scioglie,

lentamente,

per un motivo sempre diverso,

cadono come da un cielo non terso,

decidendo ogni volta un nuovo percorso,

passando su curve pericolose,

sbandando e perdendone un po’,

lasciando una scia,

diventando sempre più leggere,

più eteree,

fino a evaporare,

ma lasciando dentro di noi,

un fiume in piena che strariperà per sempre…

Scavare…

Pubblicato: 25 settembre 2008 in poesie

Scavare…

Un terreno più duro del diamante,

che non si può rompere nemmeno con un martello pneumatico,

che sono costretto a scavare a mani nude,

il terreno della mia anima,

cerco di andare a fondo,

ma non riesco nemmeno a graffiarla,

vorrei andare in basso,

nel profondo,

ma non riesco,

poi una lacrima ci cade sopra,

e magicamente si scioglie,

ma fa solo il buco per la lacrima,

e mi lascia in cima,

e non ho abbastanza lacrime,

per andare in fondo…

Per sempre…

Pubblicato: 25 settembre 2008 in poesie

Per sempre…

Intravedo da una finestra aperta,

ma con la serranda abbassata,

un uomo che sussurra “per sempre”,

che apre un sorriso su delle labbra,

illudendole,

non sapendo che è solo una parola,

perché niente è eterno,

e non basterà una bugia per renderlo eterno,

magari dopo quella curva,

finirà tutto magari la vita,

o magari l’amore,

regalando solamente una cosa,

l’ennesima illusione…

Bellezza…

Pubblicato: 25 settembre 2008 in poesie

Bellezza…

Un suono dolce,

la tua voce,

una nuova luce,

il tuo volto,

ma anche se somigliassi al buio,

saresti comunque stupenda,

perché tu hai la luce dentro,

che illumina ogni oggetto,

che brilla di luce propria,

e mi dà energia per continuare a camminare…