Archivio per ottobre, 2008

Attese…

Pubblicato: 31 ottobre 2008 in poesie

Attese…

Un po’ tutto bianco,

tutto uguale,

freddo,

coperto,

nascosto,

ma non per sempre,

dopo un po’ la neve di scioglie,

ed emerge la verità,

come sono i fiori,

l’acqua scorre di nuovo,

torna a fluire la verità,

e si capisce finalmente,

da quale parte stare…

Arcobaleno nero…

Pubblicato: 30 ottobre 2008 in poesie

Arcobaleno nero…

Una pentola piena di petrolio,

invece che di oro,

come base perfetta,

per lo strano spettacolo,

che si intravede questa notte,

un arco nero davanti la luna,

come fosse la “volta portante” del cielo,

creata dalla luce riflessa della luna,

non sapendo se sia un presagio di sfortuna,

continuiamo a guardare con curiosità,

e stupore,

come vedessimo mille aurore,

come se attraversassimo solo sere nere,

e l’arcobaleno nero sia la cosa più luminosa…

Zoo…

Pubblicato: 27 ottobre 2008 in poesie

Zoo…

Mille gabbie,

le nostre case,

automobili,

uffici,

prigioni,

bare,

l’ultima prigione,

per capire che le cose brutte,

accadono per amplificare le cose belle,

per allargare i sorrisi,

per dimenticare le ombre,

per essere felici anche dentro la gabbia…

Inchiostro…

Pubblicato: 25 ottobre 2008 in poesie

Inchiostro…

Un mare nero,

una barchetta di carta che affonda,

colando a picco,

con le sue idee incerte,

scartate,

che colano a picco piano,

affondando nell’inchiostro,

che le ha cancellate,

arrivando fino a un limbo infinito,

non toccando mai il fondo,

non si può toccare quello che non c’è,

ma si può affondare all’infinito,

sotto litri e litri di inchiostro,

sotto a mille atre idee migliori,

essendo semplicemente sovrascritte…

Diverso…

Pubblicato: 23 ottobre 2008 in poesie

Diverso…

Quante cose sono accadute,

successe,

in quanti bivi mi hanno fatto svoltare,

perché l’altra strada era interrotta,

obbligandomi a scegliere,

illudendomi di averlo fatto,

quanto sarei diverso,

se l’altra strada fosse stata libera,

se il percorso fosse stato diverso,

e anche l’arrivo,

e il luogo dove sarei adesso,

magari lontano anni luce da qui,

anche il mio carattere sarebbe diverso,

non sarei io,

magari sarei peggiore,

magari starei sognando quello che sono adesso….

Bugie…

Pubblicato: 22 ottobre 2008 in poesie

Bugie…

Ancora,

di nuovo,

per nascondere malefatte,

per pulire un pò la coscienza,

con le dita incrociate dietro la schiena,

ma dietro c’è uno specchio,

e rivela l’inganno,

come fossimo trasparenti,

ma non sapendolo,

pensando di essere furbi,

ma al prezzo di passare,

sopra a montagne di bugie,

con una strada molto tortuosa,

arrivando in cima,

ma con un panorama orribile….

Graffi…

Pubblicato: 21 ottobre 2008 in poesie

Graffi…

Come sarei se avessi fatto altre scelte,

se avessi percorso altre strade,

se avessi imboccato altri bivi,

se passare in mezzo a un viale alberato con ulivi,

o andare su una parete verticale,

e non sempre ho fatto la scelta più facile,

lasciandomi dietro mille strascichi,

mille graffi sul pavimento,

netti,

che restano come se fosse un filo d’Arianna,

che mi lega indissolubilmente al mio passato,

solo da graffi,

sia sul corpo che nell’anima,

ferite troppo profonde per essere solo definite tali…


Happy birthday to you happy birthday to me
non cambierà un gran che
tanto sei sempre tu sempre scemo così
non è poi grave
adesso mi alzerò e farò finta che
sia un giorno uguale a
tutti gli altri però
non sarà semplice
ma poi mi passerà
dovrò solo evitare lasciarlo squillare
non fare l’errore rispondere e dire
no grazie di cuore non ti disturbare
ma che festeggiare.

1 in + nient’altro che un numero
1 in + nient’altro che un simbolo
perché + vado avanti e + mi sembra che
io mi possa fidare di me non tantissimo
un pelo di + ma sempre un po’ di +

Happy birthday to you happy birthday to me
da quanto tempo è che
non mi mettono + candele ma numeri
sopra le torte
quando venivano i miei compagni da me
dopo la scuola
tutti brindavano con l’aranciata che
mia madre aveva
comprato apposta sembrava già festa
regali la penna la stilo che costa
la nonna la busta Big Jim l’autopista
vi porto altra torta o vi basta.

1 in + nient’altro che un numero
1 in + nient’altro che un simbolo
perché + vado avanti e + mi sembra che
io mi possa fidare di me non tantissimo
un pelo di + ma sempre un po’ di +

Happy birthday to you happy birthday to me
ma quanta strada che
devo avere già sul contachilometri
senza grippare
guardo indietro e so già
che cosa troverò nel mio passato
i regali che mi ha fatto il tempo e che avrò
per sempre addosso
luoghi persone tramonti città
autogrill motorini gazzette nei bar
fidanzate perdute trovate motel
libri dischi profumi che ho in me.

1 in + nient’altro che un numero
1 in + nient’altro che un simbolo
perché + vado avanti e + mi sembra che
io mi possa fidare di me non tantissimo
un pelo di + ma sempre un po’ di +.

Happy birthday. Happy birthday.

Un altro passo…

Pubblicato: 20 ottobre 2008 in poesie

Un altro passo…

Un’altra tappa verso il traguardo,

non so quante ce ne saranno ancora,

quante me ne saranno concesse,

quanti passi potrò fare,

quali bivi prendere,

quali scelte fare,

quali momenti vivere o dimenticare,

sperando di avere sempre affianco,

la persona giusta,

che arriva nel momento più indicato,

per farmi raggiungere tutte le tappe,

senza nessuna fatica…

Buio…

Pubblicato: 17 ottobre 2008 in poesie

Buio…

Gocce fredde cadono,

passando sulla schiena,

non sono gocce d’acqua,

ma gocce nere,

passano piano,

gocce di buio che fanno venire i brividi,

a che accarezzano la pelle piano,

come quando ti vedo, ti ascolto o ti penso,

come quando esco dal buio,

e la luce mi accarezza,

sento il tuo profumo e una fresca brezza,

e una visione della vita finalmente illuminata,

e sicuramente in meglio cambiata…

Seguimi…

Pubblicato: 16 ottobre 2008 in poesie

Seguimi…

Guarda i miei passi,

e la strada che ho fatto fino a ora,

guarda le mie orme,

e le ombre che lasciano,

guarda il bivio che ho scelto,

come hanno fatto altri prima di me,

che altri hanno scelto per me,

i miei passi da oggi in poi non avranno lo stesso peso,

perché una porta del mondo della fantasia rimarrà chiusa,

restando comunque dentro di me,

nel mio io più profondo,

i momenti in cui tornavo indietro con la mente,

anche di molti anni,

e al tempo stesso di pochi attimi,

ricordando sempre che ogni vita,

anche se virtuale,

deve essere vissuta in ogni attimo….

Utopia…

Pubblicato: 15 ottobre 2008 in poesie

Utopia…

Sogni insormontabili,

idee che rimarranno tali,

senza forma se non nella mente,

voli pindarici,

dritti al punto,

anche se non sembrano esserci connessioni,

anche se da un’utopia,

può nascere una grande idea,

anche se la madre non può vivere,

si sacrifica per sua figlia,

perché e nata una buona idea dall’assurdo,

perché il volo pindarico si è compiuto,

e l’idea si trova nel nido giusto…

Profumi…

Pubblicato: 15 ottobre 2008 in poesie

Profumi…

Un odore neanche piacevole,

ma che scatena mille reazioni nel cervello,

sinapsi che vanno a pieno ritmo,

e poi eccolo… un ricordo, poi un sorriso,

che dopo un po’ si spegne,

perché più è grande la gioia,

più è grande il dolore quando finisce,

e il profumo sparisce,

sostituito da un altro odore,

un odore molto amaro,

l’odore di una lacrima…

Cosmopolita…

Pubblicato: 14 ottobre 2008 in poesie

Cosmopolita…

Convergono,

da tutte le parti del mondo,

come sangue che corre verso il cuore,

verso il centro del cosmo,

da tutte le direzioni,

da galassie lontane,

da idee lontane,

realtà neanche paragonabili,

arrivate qui perché sono state invase per prime,

e adesso il loro cosmo è diverso,

se guardano il cielo non è familiare,

è lontano e le radici sono solo nominali,

non si ricorda nemmeno più dei familiari,

persi anche dalla memoria,

sostituiti da altri profumi e da altri luoghi,

altri luoghi che chiameranno “casa mia”…

Passi falsi…

Pubblicato: 14 ottobre 2008 in poesie

Passi falsi…

Come sul ghiaccio,

senza attriti,

centellinando ogni centimetro,

ma cadendo in ogni caso,

perché uno per uno non fa male a nessuno,

ma a entrambi si,

perché si creano 2 tarli,

e si allevano capri espiatori,

per i passi falsi che verranno,

per sviare i sospetti,

per dare colpi a agnelli innocenti,

a agnelli espiatori,

per lavare le nostre colpe,

ma che in questo modo,

raddoppieranno solamente….

Suoni…

Pubblicato: 8 ottobre 2008 in poesie

Suoni…

Una luce che brucia,

veloce dal cielo,

qualche secondo,

poi il buio,

arriva in ritardo il suono,

che non ha dimensione,

ma va in ogni direzione,

si muove a sfera,

e rotola su di noi,

scivolandoci addosso,

qualunque suono sia,

se di un pianto,

o di un sorriso,

se di un “ti amo”,

o un “ti odio”,

o l’abbaiare di un cane,

o il suono di un cellulare,

o quello che senti quando incontri la persona giusta,

quello di campane,

le farfalle nello stomaco,

la luce che esce dagli occhi,

il suono che fa la luce,

o che fanno i nostri sguardi quando si incontrano…

Omicidi…

Pubblicato: 7 ottobre 2008 in poesie

Omicidi…

In ogni uomo c’è un bambino,

e anche un adulto,

servono entrambi,

il bambino per la fantasia e la fiducia nelle persone,

l’adulto per guardare avanti,

per capire la sofferenza,

per ponderare,

ma quando viene ucciso i bambino,

c’è uno squilibrio,

basta poco per ucciderlo,

è talmente fragile,

il mio non so dov’è,

se c’è ancora,

è stato molto resistente certo,

ma non abbastanza,

troppe delusioni e lacrime,

forse non sarò più felice come allora,

perché non mi abbandonerò mai completamente,

ed avrò sempre il sospetto,

che tutto finirà da un secondo all’altro….

Misteri…

Pubblicato: 7 ottobre 2008 in poesie

Misteri…

Nascondigli bui,

negli angoli della mente,

immagini che scorrono lente,

ma che non riesco comunque a capire,

perché sono criptate,

ci sono misteri non rivelati nemmeno a Dio,

segreti che resteranno tali x sempre,

immagini non chiare,

sensazioni non descrivibili,

a meno che non si passa in quei luoghi,

e per più di una volta,

è l’unico modo per capire i misteri,

parole che non si capiscono,

o sensazioni che non si conoscono,

per capire l’incomprensibile,

e per svelare tutti i misteri che ci sono…

Voglio essere me…

Pubblicato: 4 ottobre 2008 in poesie

Voglio essere me…

Quello che fino a oggi,

ho visto o sentito,

hanno fatto di me quello che sono,

forse nessuno mi emulerà mai,

non guarderà i miei passi,

non seguirà le mie orme,

magari non sentirò voci amiche,

o non vedrò chiaramente le forme,

ma nonostante tutto,

voglio essere me,

sono quello,

e non qualche fantomatico uomo pipistrello,

ma solamente me stesso,

anche se sono sbagliato,

ma voglio continuare a sbagliare,

restando su questa strada…..

Trait d’union…

Pubblicato: 3 ottobre 2008 in poesie

Trait d’union…

Un filo rosso,

che attraversa tutte le età,

tutte le classi sociali,

tutti i sessi,

tutti i sensi,

tutti i pensieri,

tutte le opinioni,

per unire persone lontane,

che mai avrebbero pensato di avere qualcosa in comune,

e io le unisco,

le faccio conoscere,

le faccio sorridere,

ognuna in modo diverso,

ma con i stessi denti,

con i stessi pensieri,

o percorsi che li portano a quei pensieri,

per portare un buon ricordo di me,

e fargli avere dei buoni ricordi tra di loro,

facendo conoscere persone speciali tra di loro,

che non avrebbero pensato che avrei potuto indicargli il giusto bivio…