Perché

Pubblicato: 31 luglio 2009 in poesie

Vorrei fare una volta tanto una piccola premessa:questa che state per leggere è la prima poesia che ho scritto quando avevo 14 anni, quella da cui è iniziato tutto,ci tengo molto e la metto in home page, come post permanente.

perchè

Perché nel mondo ci sono ingiustizie e guerre?

Perché non siamo tutti fratelli e sorelle?

Perché quando i neri morivano facevano festa?

Perché agli ebrei veniva tagliata la testa?

Perché il mondo non è tutto uguale?

Perché non gira per tutti in senso normale?

Perché alcune morti hanno più senso di altre?

Perché il cielo non si dirada è c’è solo una coltre?

Perché esistono i soldati bambino?

Perché non possono avere i genitori vicino?

Perché anche se c’è il sole vedono pioggia?

Perché spesso su di loro la guerra poggia?

Perché esistono droga e inquinamento?

Perché la terra e a metà tra agonia e tormento?

Perché si nasce piangendo e si muore ridendo?

Perché spesso i buoni propositi vengono persi nel vento?

Perché le parole di Dio vengono travisate e sfruttate da chi è potente?

Perché se Dio esiste resta fermo come un deficiente?

E già perché…

Annunci
commenti
  1. donatella ha detto:

    Dio non resta fermo come un deficiente ma osserva in silenzio quello che noi facciamo e si domanda……………………………
    Perchè il mio sacrificio non è servito a nulla??

  2. Michi ha detto:

    Gli unici deficienti di questo mondo siamo noi uomini che siamo riusciti a rovinare tutto con la nostra pochezza e la nostra superficialità e come dice Donatella il sacrificio del nostro Signore non è servito a nulla…

  3. Falco in Libertà ha detto:

    parole sacrosante, però la vedo in altro modo…un semplicistico esempio:
    Mio padre mi regala una bella barca, oltre avermi dato le nozioni per poterla governare me la contorna anche di tanti “amici”..poi lascia che salpi rendendomi la libertà di navigare come credo….

    ciao bel blog

  4. silvia ha detto:

    dio ci da la vita , e siamo noi padroni della nostra vita… dio può solo starci vicino e niente più

  5. DionisOdam ha detto:

    forse ci poniamo troppe domande a ciò che succede, forse tutto ciò che hai scritto fa semplicemente parte della vita e pensiamo che l’unico modo per attenuare i dolori che ci possano affliggere sia
    dare una spiegazione a tutto.
    Forse il senso queste cose non ce l’hanno, ma devono accadere e basta perchè è cosi’ che va il mondo, o meglio è cosi’ che alcuni facciano in modo che vada…

  6. gio ha detto:

    Le tue domande sono domande che si fanno tanti e spesso. Anche io me lo sono fatte ma in forma diversa… aggiungo questo: “Cosa posso fare io?”

    ” Cosa posso fare io affinchè non ci siano più ingiustizie e guerre?”
    ” Cosa posso fare io affinchè diventiamo tutti fratelli e sorelle?”
    ” Cosa posso fare io per rendere il mondo tutto uguale?”
    ….. … e così via….

    Se uno si sente talmente pazzo di riuscire a cambiare il mondo… alla fine… lo cambia e ci riesce….

  7. pierperrone ha detto:

    Ognmuno deve quello che può, per far cambiare il senso di rotazione del mondo.
    Ma se ognuno fa il poco che deve, il mondo alla fine girerà nell’altro verso.
    Il verso giusto.
    Perchè questo, adesso, è il verso sbagliato.

    Ecco.
    Ognuno il proprio.
    Niente di più.
    Ma ognuno.
    Cioè, tutti!

  8. poemonapage ha detto:

    Hai fatto benissimo a pubblicare la tua prima poesia! Sei già fortunato ad averla ancora (:
    Sarai stato attento a non perderla, giustamente!

    Comunque dalle parole di te quattordicenne si denota un ragazzino molto profondo e con un bel senso estetico della parola scritta!

    Un caro saluto!

  9. ombreflessuose ha detto:

    La vita è una Domanda senza riposta
    Bravo Black
    Un Sorriso
    Mistral

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...