Eterno secondo…

Pubblicato: 18 febbraio 2011 in poesie

Eterno secondo…

 

Questo sudore,

questo strano odore,

e questo nuovo colore,

che avvolge tutto quanto,

perfetto,

ci mancavano le visioni,

troppo poco zucchero,

lo dicevo che il cappuccino non era abbastanza carico,

i passi continuano a seguirsi,

con sempre meno costanza,

lo dicevo io,

devi imparare a leggere,

prima di saper scrivere,

prometto che se arrivo in fondo,

non salterò più un allenamento,

non dico vincere,

ma tagliare il traguardo,

e meno male che sono solo cento metri,

ma ne succedono di cose in cento metri!

Lo ammetto sono talmente in debito d’ossigeno,

che al traguardo arriva l’ufficiale giudiziario e mi sequestra casa,

se ci arrivo a quella cazzo di riga bianca,

il commissario di gara mi fa segni strani,

ma sto andando nella direzione giusta?

Mi si para davanti,

cado,

gli dico un po’ di parole da osteria,

e lui “La tua gara non è cominciata, sei nella prossima batteria”

e che cazzo!

per una volta che stavo andando quasi bene,

ho anche finito tutte le energie,

poi mi accorgo che i miei avversari sono bambini,

quelli della mia batteria mi guardano divertiti,

solamente perché non ho ancora imparato a crescere,

a correre con i grandi,

non si è mai grandi abbastanza…

 

commenti
  1. vale e gabry ha detto:

    Già…sei troppo forte!!!!

  2. blackblaze ha detto:

    faccio quello che posso….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.