Archivio per luglio, 2011

In un altro tempo…

Pubblicato: 29 luglio 2011 in poesie

In un altro tempo…

E dopo questi anni,

fatti di occhi e di vento,

io mi chiedo,

cosa è rimasto di vero,

cosa è rimasto in piedi,

 di quegli acquedotti,

lasciati a se stessi,

di quegli occhi lasciati a lacrimare,

di quei sogni spenti,

di quelle giornate vuote,

ma alla fine non mi interessa,

è solo passato,

mischiato al tempo,

voglio vivere questo presente,

con i tuoi occhi,

i tuoi gesti,

vedere il tuo punto di vista della vita,

vedere chela parte peggiore,

grazie a te,

è finalmente finita…

Annunci

Dietro a ogni inizio …

Pubblicato: 27 luglio 2011 in poesie

 

 

L’alba,

era da tempo che non ne vedevo una così,

la nascita è vero … è stata molto travagliata,

tutti quei lampi sembravano contrazioni,

di una luce che faceva fatica ad arrivare,

ma quest’alba è ancora più bella,

perché è stata sofferta,

pianta,

e di lacrime ce ne erano molte,

l’ombrello era uno stupido palliativo,

quasi un placebo,

ma adesso questo sole,

questi occhi,

che mi fanno ricominciare,

questo fuoco vermiglio,

che colora il cielo e la vita,

di colori che sia il cielo che io,

avevamo dimenticato,

è proprio vero che dietro a ogni fine,

si nasconde un grande inizio,

e tu sei stato il migliore inizio,

il miglior regalo che quella pioggia potesse farmi…

 

Vita…

Pubblicato: 20 luglio 2011 in poesie

 

 

Vita…

 

A me puoi dirlo,

da quanto tempo ,

in quanti volti,

hai cercato quel dettaglio,

che ti fa capire la verità,

la vita,

forse qualche milione?

Forse tutti quelli che hai visto,

Ma la risposta è sempre la stessa,

un dettaglio,

forse perché la vita è un dettaglio,

dato che solo un dettaglio,

è sempre diverso ogni volta che lo si guarda…

Sapore…

Pubblicato: 5 luglio 2011 in poesie

Sapore…

Nell’aria c’è una promessa,

di tempesta,

di buio la mattina presto,

di troppa umidità,

forse di sabbia,

senza sapore,

ne buono ne cattivo,

anche se spalanchi la bocca,

e la metti alla mercé del cielo,

potresti non mordere più i tuoi denti,

la sabbia farebbe spessore,

non facendoti sentire il sapore,

nemmeno quello cattivo,

preferisco sentirlo!

Anche se fosse di fogna,

anche se sapesse di buio,

voglio avere il diritto di sentirlo,

voglio nutrirmi di quel buio…