Archivio per maggio, 2017

Applausi

Pubblicato: 25 maggio 2017 in poesie

 

Applausi…

Sinceramente non me lo aspettavo in questa stagione,

tutto questo fragore

questa riconoscenza che viene dal cielo

in fondo non ho fatto nulla di che

ma il rumore di questa pioggia mi imbarazza

non penso di meritarlo

in fondo non ho cantato o ballato

ma ho solo guardato

sono rimasto indifferente come molti altri

…come tutti…

Forse, anzi sicuramente

Perché non conosciamo tutta la verità

Ma quel poco di verità che conosciamo

Dovrebbe farci alzare

Certo gli attentati non sono colpa nostra in modo diretto

È un modo meschino per reagire alla nostra guerra “ultratecnologica”

“questo ucciderà solo i terroristi”

Quindi le scuole e gli ospedali ne sono pieni…

Non voglio giustificare l’orrore

…ma vedere un bambino di 7 anni usato come bomba insospettabile…

“mi ha mandato mio zio”

Ma dove siamo arrivati?

Da entrambe le parti…

quanto bisogna essere esasperati per farlo?

Secondo me dobbiamo tutti controllarci il D.N.A.

Perché non siamo più umani

E il rumore della pioggia non sono applausi,

ma le percosse che meriteremmo…

 

Castelli di rabbia…

Pubblicato: 18 maggio 2017 in poesie
Tag:

Castelli di rabbia….

Lo ammetto, il titolo non è il massimo dell’originalità

Ma quello con cui sto costruendo non è cemento

Assolutamente non può essere sabbia

O magari carte da gioco,

forse carte documentali

ma non ne sono sicuro

ormai non sono più sicuro di nulla

sicuramente mastico rabbia

e a forza di masticarla da qualche parte deve finire…

non so quale potrebbe essere il prodotto finale

ma non penso migliorerà

eppure non sono mai stato iracondo

ma queste mura che sto costruendo dicono il contrario

e non penso che con un ariete di rabbia si riuscirebbe a entrare

forse con qualcosa fatto di calma

il problema è che sono rimasto fuori anche io

e la password è fatta di parole che ho dimenticato…