Posts contrassegnato dai tag ‘quelle’

Sopravvivenza…

Pubblicato: 25 febbraio 2013 in poesie
Tag:, , , , ,

Sopravvivenza…

Come puoi uccidere un ricordo

Se non riesci a uccidere nemmeno un pensiero?

Con quelle mani pregne di emozioni

Deboli

Rese forti da quei guanti fatti di sospiri

Non respiri

Perché vuoi dell’altro tempo

Le mani continuano ad essere protette

Da quell’aria che le protegge e imprigiona

E non vuoi togliergli quelle manette

Respirando

Il gatto può mordersi la coda quanto vuole

Tanto ne ha nove

Ed ogni scudisciata è quasi un sollievo

Ma non respirerai

Terrai per te quelle molecole

Azoto ossigeno e altri spicci

Ma anche quegli spicci sono fondamentali

Per attivare i polmoni

Allora cosa terrai per te?

Non lo puoi decidere

Devi tenere tutto

Sia piacere che dolore

Anche se c’è più dolore

Non puoi farne a meno

Devi bere e mangiare ogni sapore

Perché ne va della tua sopravvivenza

Anche se l’unico modo per uccidere un ricordo

È ucciderli tutti …

Annunci

Non tutti meritano un tuo ricordo…

Puoi chiedere scusa quanto vuoi

Non sarai perdonato ugualmente

Le lacrime seguiranno il loro percorso

Già scavato, scolpito nell’anima

È inutile cercare una rima

Quello che (non) dici potrebbe portarti fuori strada

Allora viaggia

Respira ogni attimo

E poi fermati

Ricorda

E poi dimentica

non tutti meritano un tuo ricordo

provaci ogni giorno

a rimanere in più memorie possibili

vivrai in altre vite

abiterai altre menti

adesso alzati!

Usa quelle opere ingegneristiche naturali

Che fanno parte del tuo corpo

Taglia l’orizzonte

Con gli occhi

Come fosse burro

Come fosse un sogno fatto d’acqua

Poi piovi

Ma dentro di te

Sperando di diventare

Qualcuno che merita di essere ricordato…

Perdere…

Pubblicato: 8 febbraio 2013 in poesie
Tag:, ,

Perdere…

Mi sento il fuoco nei polmoni

In apnea…

L’emoglobina è confusa

non è colpa mia

ma a volte finire una frase

è la cosa più difficile del mondo

scrivere in confronto è come pensare

anche se servono strumenti per farlo

mentre quelle parole

in bilico sulle labbra…

…sembra facile

ma

“certe cose chiare dentro poi non escono”

Restano

Restano

La penna non ha pensieri , solo inchiostro

Tatua la carta

Come farebbe un artista

Ma è un tatuaggio nascosto

Da non far vedere a nessuno

In fondo di motivi per piangere ne avrei

Ma li voglio tenere per me

Lacrime comprese

A costo di piangere al contrario

Dentro

ora decido io

Adesso

dimenticate

Mi

Vi

Adesso

È il momento del respiro

Quello delle lacrime è finito

E non tornerà mai

Anche se dovessi perdere una gamba

Un giorno

O te…

Ogni giorno di più…

Pubblicato: 30 gennaio 2013 in poesie
Tag:, , , , ,

ogni giorno di più

Ogni giorno di più…
Ed anche oggi è arrivato,
con il suo carico di misteri,
mentre sto dimenticando ieri,

la sveglia è un accessorio fastidioso,
mentre ascolto la sua melodia,

comincia la malinconia,
ed  anche se non posso ancora guidare,
sto cercando di essere migliore,
di far nascere dei sorrisi,
di sopportare pesi , e misure,
tutte quelle che regala la società,
tutte quelle che
impone la tv…
ed ogni giorno di più,
la strada diventa difficile,
ed ogni giorno di più,
si dimentica quel poco di passato,
ed ogni giorno di più,
si cerca di ascoltare,
ed ogni giorno di più,
si impara ad amare,
decido cosa farmi piacere,

e cosa no,
se amare il mio ragazzo africano,
o  una cosa che brucia tabacco e neuroni,

non so cosa i miei odierebbero di più,
dato che sono
sempre o troppo vecchia ,
o troppo piccola anche se mi sento giusta,
la scuola è diventata un palcoscenico,
e non sono mai stata una buona attrice,
ma per fortuna il mio regista sei tu..
ed ogni giorno di più,

la strada diventa difficile,
ed ogni giorno di più,
si dimentica quel poco di passato,

ed ogni giorno di più,

si cerca di ascoltare,

ed ogni giorno di più,

si impara ad amare…

SiAMO…

Pubblicato: 12 giugno 2012 in poesie
Tag:, , , ,

SiAMO…

Con i super poteri è facile

Salvare la città ogni giorno

Ogni volta da una minaccia diversa

…ma…

Farlo solo con le mani?

Con mani mortali?

Quanto cambia il valore di un gesto?

Quanto conta quella corda fragile?

Quel camion con troppi chilometri alle spalle?

Quegli occhi che ne hanno viste….

Quanto contano tutte quelle mani

Tutte quelle persone che collaborano

Quanto contiAMO noi?

Quanto valiAMO noi?

Quanto riusciAMO a risolvere i problemi?

Quanto miglioriAMO questo mondo ogni giorno?

Non lo so, so solo che AMO provarci

a renderlo migliore

so che AMO cambiare ed essere cambiato

So che AMO capire

Capirti

So che AMO

E so che io e te

siAMO…

Promesse…

Pubblicato: 20 aprile 2012 in poesie
Tag:, , , , ,

Promesse…

Alla fine è più facile di quello che sembra

Basta aspettare

Il

Momento

Giusto

E poi spararla

“Un milione di posti di lavoro”

“Non ho visto lo scoglio”

“Non ti lascerò mai”

Piazzate da maestro

Basta avere senso scenico

Tempo comico

Basta capire

Confondere

Avvolgere con le parole

Come muscoli e vene sono avvolti alle ossa

Facendole muovere

Come le promesse muovono le persone

Verso…cosa?

Speranze

Solo quelle

False?

Vere?

Alla fine non lo sa nemmeno chi promette

Nella vita può succedere di tutto

Sia di non poter mantenere

Che di essere obbligati a farlo

E allora fai una cosa

Evita

Tanto è inutile

Evita

Tanto è fragile

È solo una parola

Che farà piangere

Disperare

A volte

In entrambi i casi

Allora fai un’altra cosa

Deludimi

È meglio così

Grazie…


Serial killer di ricordi..

Lo ammetto

Sono un predatore

Metodico

Imparo da ogni vittima

Abitudini

Orari

Sogni

Meriterei diverse prime pagine

Tra le vite che falcio

Come fosse del semplice grano

E quelle delle persone

 non c’è poi molta differenza

il poco senso di pietà

è il medesimo

anche se uso un’arma

fatta di lettere

senza nemmeno bisogno della penna

ma solo di qualche neurone compiacente

pochissimi scrupoli

pochissima memoria

dicendo a me stesso

“lo faccio solo per avere più spazio”

In fondo abbiamo poca memoria

E la mia falce si abbatte

Tutte quelle spighe

Fatte di memoria

Annaffiate da lacrime

Forse

Anzi sicuramente

È meglio così

I brutti ricordi, servono per crescere lo so

Ma sono anche già troppo grande

Per i miei gusti

Quindi

Scendo in campo

Con una fame che non pensavo di avere

E la capacità di usare una falce

Come se fosse un bisturi…